Tagli alla scuola campana, ecco il decreto del ministero

1' di lettura 19/06/2023 - In relazione a una nota diffusa dagli Uffici del Ministero - con oggetto i dati relativi alle previsioni sugli organici della scuola 2023/2024 - la Regione conferma quanto segnalato al mondo della scuola nel corso della riunione svoltasi la settimana scorsa alla presenza del Presidente Vincenzo De Luca e dell'assessore regionale Lucia Fortini.

L’ulteriore e definitiva conferma è contenuta nell'allegato al Decreto Ministeriale 70/2023, relativo agli organici DS 2023/2024, firmato dal Ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara. Per la Campania risultano:

  • 959 Istituzioni scolastiche;
  • 26 sedi sottodimensionate;
  • 941 Sedi normodimensionate (con parametri 500/300, per intenderci la vecchia legge di bilancio)
  • 865 Sedi normodimensionate (con i parametri vecchi 600/400 - ex art. 19 c. 5, DL 98/2011). 1)

Dalla tabella appare evidente il taglio del numero di scuole (si poteva utilizzare il parametro 300/500, come fatto negli ultimi anni). Allo stato, non esiste alcun riferimento normativo o procedurale dell'Europa che, in relazione al Pnrr, preveda tagli del numero di scuole. Alla Campania spettano almeno 865 autonomie e non 839 come previsto, e anzi quasi "concesso", dal Ministero.

La Regione conferma dunque la massima attenzione e la mobilitazione annunciata, a difesa della scuola campana.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2023 alle 18:28 sul giornale del 20 giugno 2023 - 12 letture

In questo articolo si parla di politica, regione Campania, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ed0E





logoEV
qrcode